Anche quest’anno, dopo la seconda edizione de “lapoesiamanifesta!” – realizzata a L’Aquila il 21 marzo 2013 nell’ambito della Giornata Mondiale della Poesia – l’associazione “Itinerari Armonici”, insieme alle individualità che hanno contribuito all’ideazione e all’organizzazione della manifestazione, intende ringraziare tutte e tutti coloro che hanno reso possibile la concretizzazione di un progetto che ha confermato la sua capacità comunicativa e di resistenza culturale e sociale.

La giornata ha centrato di nuovo il suo obiettivo: quello di portare a L’Aquila – specialmente nel suo centro storico ancora inesorabilmente disastrato e solo, e tra tutte le cittadine e i cittadini – la parola poetica.

In questa edizione ha parlato per noi e attraverso di noi la voce politica/poetica di Edoardo Sanguineti.

 

Vogliamo ringraziare:

  • tutte le associazioni e i gruppi/collettivi che hanno aderito all’iniziativa attraverso l’organizzazione di eventi o sostenendo la giornata, in collaborazione con la nostra associazione;
  • i partner che, grazie al loro concreto contributo, hanno permesso la realizzazione di locandine, volantini, manifesti, striscioni, segnalibri;
  • tutte le persone che – singolarmente, o in qualità di componenti delle associazioni/dei gruppi/delle Società sopra citati – hanno lavorato attivamente e con grande convinzione per la riuscita della giornata.

 

In particolare un grazie sentito a:

  • Sara Occhiuzzi, per il suo impagabile lavoro di creazione e aggiornamento del blog e per le riprese effettuate;
  • Luca Bucci, per il suo reportage fotografico dell’intera manifestazione;
  • Michele Fianco, per il suo prezioso lavoro grafico;
  • Roberta De Zuani, Enrico Macioci e Giuseppe Martella, per l’interessante incontro con gli studenti tenuto al Liceo “D. Cotugno”;
  • Marcello Carlino, per il sostegno totale al progetto e per il suo profondo e apprezzatissimo intervento critico sulle Ballate;
  • Niva Lorenzini, per la sua vicinanza umana ed intellettuale e per il suo testo critico sulle Ballate, acuta chiave di lettura delle stesse inserita nella pubblicazione;
  • Luciana Sanguineti, per la sensibilità mostrata e la condivisione ideale;
  • Erminio Risso, che ha contribuito al progetto del libro;
  • Luca Ximenes, che ha ideato e realizzato lo splendido murale su Sanguineti in Viale Ovidio, mostrando grande sensibilità culturale e indubbie doti artistiche;
  • Giancarlo Gentilucci, che ha creato l’originale e significativa video-installazione Nuvole, proiettata nella suggestiva cornice di Piazza dei Gesuiti;
  • Antonio Gasbarrini, che ha prodotto l’altrettanto emblematico tazebao Ut pictura poësis, installazione esposta all’interno del Palazzetto dei Nobili;
  • Tiziana Irti, per la bella e personalissima interpretazione delle Ballate;
  • Lucia Ciambotti e Umberto Giancarli, che hanno interagito attraverso il loro talento musicale con le letture, durante la presentazione del libro e al circolo Querencia;
  • Isabella Tomassi e Fabrizio Pambianchi, che hanno realizzato l’evocativa performance sulla Ballata della guerra a Piazza Regina Margherita;
  • le persone libro dell’Associazione Donne di Carta, con le loro coinvolgenti incursioni poetiche in centro e al circolo Querencia;
  • Alessandro Chiappanuvoli, per la sua intrigante performance Post-skartoffien, tenuta alla Bottiglieria Lo Zio;
  • Nicoletta Bardi e tutte le poete che sono intervenute alla riuscita lettura serale presso il circolo Querencia;
  • tutte le aquilane e gli aquilani, che hanno risposto con viva attenzione alla manifestazione.

 

Grazie infine:

  • alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che, credendo ancora fermamente nel nostro progetto, ha deciso di concedere anche per quest’anno il suo importantissimo patrocinio;
  • al Comune dell’Aquila (in particolare a Stefania Pezzopane, all’Assessorato alla Cultura e al Sindaco, Massimo Cialente), che ha sostenuto la nostra idea, patrocinando l’iniziativa e facendosi promotore della stessa;
  • a AMA S.p.A. (e, nello specifico, all’ingegnere Angelo De Angelis), che ha confermato la sua piena disponibilità e sensibilità, affiggendo locandine poetiche sugli autobus urbani, pubblicizzando l’evento attraverso cartelloni esterni sui bus e distribuendo volantini poetici in molte biglietterie;
  • alle  edizioni Tracce di Pescara, che hanno sostenuto idealmente e concretamente il progetto, pubblicando la silloge Ballate – omaggio alla città dell’Aquila di Edoardo Sanguineti;
  • a Giangiacomo Feltrinelli Editore, per aver consentito la pubblicazione del libro;
  • a tutti gli organi di stampa locali, regionali e nazionali, che hanno dato quest’anno un risalto ancora maggiore alla giornata e a L’Aquila.

 

La poesia di Edoardo Sanguineti  è stata non soltanto per un giorno – perché di essa resterà traccia indelebile grazie al libro ed al murale – sul “palcoscenico” della città martoriata, come segno di rinascita e ricomposizione collettiva.

Si è vista, si è vissuta, è stata pervasiva ed è salita alla ribalta attraverso una pratica comunicativa totalizzante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...